• Home
  • il Quaderno
  • Ambiente e Società

Indro Montanelli - giornalista

montanelli01Come accade a volte, navigando per internet, molte sono le citazioni e le frasi celebri, alcune di queste, scritte da Montanelli, ci hanno colpito per la loro freschezza e dinamicità. Tanto da destare la curiosità verso il personaggio Montanelli, uomo ma sopratutto giornalista che ha vissuto un secolo, il 1900, intenso. 

Abbiamo trovato poi questo video su youtube intitolato "Indro Montanelli - un elegante provocatore" tratto dalla trasmissione "Correva l'anno" che secondo noi rende con maggiore immediatezza molto di quello che furono importanti avvenimenti che si sono succeduti nel secolo scorso ripercorrendoli attraverso la sua storia personale.

"Un paese che ignora il proprio ieri, di cui non sa assolutamente nulla e non si cura di sapere nulla, non può avere un domani"

Continua a leggere

Ciò di cui abbiamo bisogno è l'amore

1258547378 poolballIl titolo di questa inserzione è una parte del testo della canzone di Bob Marley No more trouble. Questo perchè oggi vi allego il bel video edito da playingforchange.com suonato in giro per il mondo con la partecipazione di Bono Vox. Di seguito rimetto la descrizione allegata al video sperando di aver operato una traduzione corretta. 

{xtypo_quote}Nel giro per il mondo che abbiamo fatto, abbiamo incontrato l'amore, l'odio, ricchi e poveri, bianchi e neri, e molti diversi gruppi religiosi e ideologie. E' diventato molto chiaro che, come razza umana, abbiamo bisogno di trascendere dalle tenebre alla luce e la musica è la nostra arma del futuro. Questa canzone in tutto il mondo caratterizza musicisti che hanno visto e superato conflitti e odio con l'amore e perseveranza. Non abbiamo bisogno più problemi, quello che ci serve è l'amore. Lo spirito di Bob Marley vive sempre. {/xtypo_quote}

Continua a leggere

Ogni giorno muoiono 22.000 bambini - unicef

bambinidafrica002Spesso, completamente assorbiti dalla nostra vita personale non riusciamo a vedere oltre i confini, piccoli o grandi, delle nostre esigenze, delle nostre ambizioni, del nostro egoismo, mentre in tutto il mondo ci sono molti luoghi e situazzioni dove i bambini non vivono, non sopravvivono, non vivono da bambini. Muoiono.

E’ ancora troppo alto il tasso di mortalità infantile “per cause prevenibili”. Le condizioni di povertà e di disagio stroncano le vite di migliaia di innocenti. L’Unicef snocciola dati e numeri allarmanti sulla questione. 7,6 milioni di bambini con meno di 5 anni muore ogni anno per cause evitabili, per una media di 22 mila piccoli morti ogni giorno, 15 bambini nel minuo che è passato per leggere questo post sono morti. Dal 1980 ad oggi siamo passati da 36 mila bambini morti al giorno ai 21 mila di oggi. La strada è quella giusta ma c’è ancora molto da fare per arrivare a zero.

Continua a leggere

L'Italia non è un paese per giovani

Giovine ItaliaNel marzo 2009 comparve sul Corriere della Sera un articolo interessante che portava il titolo di questo post.
Ne traggo solo alcuni spunti per arricchire con pochi dati numerici quello che può comportare una simile realtà ponendomi degli interrogativi provocatori: una democrazia incompleta? uno stato dimezzato? una classe politica dirigente che dal dopoguerra ad ora sembra clonata senza evoluzione? una economia che cammina a gamba zoppa perchè la società italiana non ha ancora maturato quali sono i ruoli e i compiti dell'impresa? la stessa società che è destinata ad essere fagocitata perchè ha scelto con la sua rassegnazione di essere relegata sotto dominazioni intellettuali,  ideologiche, culturali ed infine economiche proprie di altri paesi? la mancanza assoluta di iniziativa, fiducia, prospettiva, propria degli animi freschi nelle idee e nell'età?
Si narra che buona cosa poteva accadere quando, nel capire i tempi della natura e prima della fine del ciclo della vita,

Continua a leggere

2018 - LeonardoUno.net