Il traffico a Lucca e nella "piana"

A volte ci domandiamo se, i nostri governanti del presente e del futuro, (quelli del passato ci hanno già dato ampia prova negativa) realizzeranno soluzioni per colmare quel gap infrastrutturale che a Lucca e nella piana subiamo ormai da decenni. Causa principale del peggioramento insopportabile delle condizioni di vivibilità lungo le direttrici principali ma anche delle difficoltà, del disagio, per tutti gli utenti  che si trovano ad utilizzare un sistema viario che poteva avere il suo scopo agli inizi del secolo scorso (era il tempo dei barocci e poi della topolino).
Rimane una realtà, forse per togliere il traffico dovremmo andare tutti in bicicletta o meglio a piedi e teletrasportare le merci. Battute a parte lo stato della nostra rete stradale versa in condizioni penose sia per concentrazione di mezzi pesanti che per tempi di percorrenza, rischi, inquinamento acustico, e prima ancora inquinamento ambientale complessivo. Il tutto inevitabilmente incide in modo profondo sugli abitati attraversati dalle direttrici principali (Circonvallazione di Lucca, Via del Brennero, Via Lodovica, Viale Europa ecc... ). Abbiamo sostanzialmente verificato che a parte spot elettorali lo spostamento su rotaia rimane una ipotesi lontana dalla realtà. Allora in un clima vacanziero come quello di questi giorni, leggiamo sulle cronache locali che una idea "tutta da verificare e studiare" dice l'Assessrore ai lavori pubblici della Provincia di Lucca Emiliano Favilla, potrebbe essere quella di mettere a senso unico il Viale Europa a Marlia, ed insieme a lui, convinto della serietà della proposta è anche il collega di Capannori Claudio Ghilardi.
Ebbene capiamo che dare risposte a persone esasperate non è sempre facile, ma parafrasando una citazione di [[Oscar Wilde]], a volte è meglio tacere e sembrare impreparati che aprire bocca e togliere ogni dubbio.

Lucca

  • Visite: 5367

2019 - LeonardoUno.net
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.