Lucca neve preannunciata disagi assicurati

Neve in pianura e collinaSalvo errore, da quasi 5 giorni le previsioni mettevano neve per venerdì 17 dicembre. Ricordo bene la previsione poichè nel 2009 fu il 18 dicembre a nevicare e la coincidenza mi ha fatto sorridere. Le temperature che calavano sempre più nei giorni precedenti facevano pensare che questa previsione metereologica si potesse realmente verificare, tanto da indurmi ad anticipare appuntamenti fuori Lucca al giorno prima.
La neve in questo periodo, non c'è che dire porta in se quel fascino proprio del Natale. Lucca è stata coperta da una decina e forse più di centimetri di neve che l'hanno resa incantevole. Tutto si ovatta, i rumori scemano e rimane il crepitio della neve che cade. Bianca, quasi dispiace camminare nei prati e rompere quel manto candido.
Ma per strada è tutta un'altra cosa. Si vede che le strade sono dell'uomo e servono all'uomo. E quando nevica la natura nella sua bellezza fa capire molte cose: che siamo distratti, scivolare è facile, incapaci e presuntuosi, ma sopratutto non facciamo attenzione mai a cosa ci viene detto, non facciamo tesoro delle esperienze passate.
Così è accaduto ! Mentre ammiravano la bella nevicata, tutti siamo rimasti immobili, incantati, impigriti, dal freddo anche quelli che della strada devono garantire la fruibilità, l'utilizzo sicuro.
Da Prato a Lucca 6 ore. Da S. Concordio a Saltocchio 2 ore e mezzo. Questi alcuni tempi di percorrenza per i più fortunati che hanno raggiunto la propria meta. Per il resto tutto bloccato. Code di macchine incapaci di montare su un cavalcavia. E mentre la neve continuava a cadere i paesi delle colline si imbiancavano e si isolavano. Lasciati da soli. Ma chi ci doveva pensare !!! Beh sicuramente qualcuno che non lo ha fatto !!! Poii, quando le strade erano piene di camion e auto ferme era impossibile spargere sale e spalare neve con i mezzi !!! Cari miei ancora una volta abbiamo visto che le previsioni c'erano, la prevenzione no !!! Ma allora a cosa servono le previsioni se poi non vengono prese in considerazione ? Prepararsi non vuol dire altro che disseminare mezzi e materiale lungo le direttrici tali da essere subito operativi in modo tempestivo ed efficace, e non lasciarli nei depositi in attesa che la neve alzi. A quel punto la frittata è fatta !!! C'era poco sale, c'era molto sale ma solo nei depositi!!! Ancora una volta è stata la prova provata della inefficienza della protezione civile, non dei volontari, sempre disponibili al sacrificio, bensì di chi organizza e guida questa struttura. Abbiamo avuto la prova provata della incapacità di chi sovraintende la manutenzione delle strade nel mantenere un servizio di comunicazione utilizzabile. Abbiamo avuto un black out nella comunicazione stradale che in contemporanea ha chiuso tutte le vie e ha messo a rischio l'incolumità e la sicurezza dei cittadini. Ma questa era una nevicata di alcune ore !!! non un disastro !!! Neve a Lucca
Mi sorge un dubbio strano e forse anche un po' triste: ma cosa si fanno a fare le esercitazioni contro i terremoti se non siamo nemmeno capaci di gestire una nevicata di alcune ore? e così facendo pensate che ci sentiamo più sicuri ?
Io credo che certi dirigenti, certi politici, vadano responsabilizzati. Anche da questo si parte per dare un segno di cambiamento. Gli intoccabili che si trincerano dietro mille protezioni, scuse talmente ripetute e ostentate da diventare insopportabili e poi con i loro illuminati e raziocinanti cervelli non riescono a risolvere un piccolo problema che con qualche misura di prevenzione sicuramente non diventava un grande ed ingarbugliato rompicapo, devono sentirsi responsabili e non lavarsi mani e piedi, perchè noi cittadini li paghiamo volentieri per fare cose sensate non per fare cose a caso e se è il giorno fortunato forse ci è andata bene, altrimenti risiamo alle solite. Buonanotte !!!

Lucca

  • Visite: 5297

2019 - LeonardoUno.net
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.