Tasse: pagare tutti significa proprio meno tasse per tutti?

Da molti anni sentiamo parlare di tasse. Chi vuole più controlli e annucia lotta all'evasione, chi promette di abbassarle, altri più ambiziosi propongono di riformare sostanzialmente il sistema di tassazione.
Un detto secondo me non vale quanto sia apprezzato: "se tutti pagassimo le tasse, le tasse sarebbero più basse".
Penso che, attualmente, non ci sia ipocrisia maggiore di questo detto. E' un luogo comune che prende in considerazione solo un aspetto, anche se importante, le entrate dello stato, ma trascura l'altro aspetto, quello determinante, le uscite. In altre parole è importante pagare le tasse ma diventa determinante come si utilizzano questi soldi e qui se permettete ci sono molte perplessità.
La differente posizione da origine a differenti situazioni soggettive.

Infatti si passa da chi commette un reato che poi pagano pochi (chi le tasse le paga), a chi commette disastri per il nostro presente e per il futuro dei nostri nipoti ma sostanzialmente rimane impunito e superpagato, altrettanto sicuramente non soggetto nemmeno a pagare le sanzioni ridotte e gli interessi di un ravvedimento operoso.
Spesso questo argomento viene trattato mettendo l'accento soltanto su chi paga e chi no, chi paga di più e chi paga di meno, ma comunque si analizza solo una faccia della medaglia e più si fa grande il chiasso ed il conflittto tra le varie parti di questa facciata, meno luci ci sono sull'operato dell'altra  parte della medaglia (la faccia della Luna che nessuno vede), la burocrazia, lo stato, gli enti, le amministrazioni pubbliche in genere.
Il messaggio, più o meno palese, vede il cittadino che deve rendere conto di tutto, ne è responsabile, se sbaglia paga e anche salato, mentre per la burocrazia dello stato & c. l'importante è solo pagare. Che siano pochi o tanti a pagare, vessati o contenti, ricchi o poveri, poco importa. A spendere i nostri soldi poi ci pensano loro e non vogliono nemmeno rendercene conto, magari sono anche arroganti e ti trattano male, da plebe romana.

  • Visite: 7363

2019 - LeonardoUno.net
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.